NINA MORIC la yorkina “diversamente abile”


Apro il giornale in una giornata di settembre e leggo “yorkie ritrovata a Faloppio, ora si trova presso il canile ASL”!

Dolly è morta da qualche mese, la mia yorkina “veterana” che doveva morire dopo 7 giorni dal ritrovamento, è vissuta 8 anni e mi ha lasciata.

Ricordo ancora le parole delle volontarie, un cane così piccolo, in canile è destinato a morire, corro alla ASL!

Nina è stata poi assegnata al canile di Erba, ora gliamicidelrandagio.it dove anche oggi potete trovare fantastici cani di razza e non, piccoli, medi, grandi, basta andare a prenderli ma, SOLO, se pensate di condividere con loro la vostra vita, nel bene e nel male, nella buona e nella cattiva sorte!

E nina oggi mi costringe a scrivere di lei!

la mia super cane l’altro giorno, stanca di vivere la vita noiosa di campagna, ha inseguito i ragazzi dell’oratorio di Grandate, ed è stata con loro da metà mattina fino al pomeriggio!

Ma partiamo dall’inizio, Nina è un cane che dire “molto sociale” è un eufemismo!

Nina ama la gente! Nina salta in braccio a tutti! Nina è l’argento vivo fatto yorkie!

Così, ogni tanto mal sopporta il “branco schnauzer” e va a vivere con Ivano.

ASPETTO-IVANO-MAGGIO-2015
io aspetto Ivano

Ivano è il signore che dà da mangiare agli animali della fattoria e tiene puliti i prati ed i luoghi dove vivono gli animali in fattoria didattica, e Nina ama stare con lui, lui ama stare con lei, lui vive solo, ed io non sono la dea Kalì, così anche se a malincuore, lascio nina con lui.

Mi chiama Ivano: “Nina… non la trovo più!!” Fantastico, penso io, in 35.000 mq di bosco… scopriamo dove si sarà incastrata! Corro alla fattoria, acchiappo Kora (unica femmina del branco che, quando dico cerca, si mette naso a terra e lo fa’) Kora segue la strada, arriva in fondo e mi guarda come dire”mo’ non so che dirti, qui non c’è più”!

Io comincio ad elencare ad Ivano tutto ciò che può succedere ad un cane di quella taglia… nessun pensiero positivo a parte.. “speriamo che chi l’ha trovata la porti da un veterinario”!

Infatti, torniamo alla fattoria e c’è il messaggio! Nina si trova…. AL GREST DI GRANDATE!!!

Corriamo a prenderla e la troviamo a far la diva in mezzo ai ragazzi, grandi feste a me e per Ivano… NIENTE! COME SE NON FOSSE LI’! lui ci rimane male ed io gli spiego “sai? Nina imputa a te il fatto che lei sia STATA PORTATA VIA”!!!!

Sì è sempre stata un po’ permalosa! anche quando fa tutto da sola, come in questo caso!

Mi spiega la signora Antonella, gentilissima che se n’è presa cura, che li ha seguiti per tutta la passeggiata, poi, per paura che le auto la “stirassero” l’ha presa in braccio e, appena aperto il veterinario, l’ha portata per vedere se aveva il microchip.

Nina, Nina, ci farai morire un giorno o l’altro con la tua voglia di conoscere il mondo!

Pubblicità